sabato 31 gennaio 2015

STANNITE (Bolivianite o Pirite di stagno) - Solfuri (Sulphides)



STANNITE

Cu2FeSnS4

SISTEMA - Tetragonale
DUREZZA - 3,5
DENSITA' - 4,3 - 4,5
COLORE - Grigio
LUCENTEZZA - Metallica

Di colore grigio acciaio scuro con iridescenze bluastre, si trova raramente in vene idrotermali, o in rare pegmatiti, con cassiterite, wolframite e solfuri. 
Forma cristalli pseudocubici, ma generalmente si presenta in forme massicce o finemente granulari.
Viene chiamata anche bolivianite o  pirite di stagno.

CARATTERI DIAGNOSTICI - Piuttosto tenera, si lascia scalfire facilmente da una punta di temperino.

ORIGINE - Si rinviene in filoni stanniferi con cassiterite, tetraedrite e pirite.

GIACIMENTI - Le principali località in cui si rinviene la stannite sono Etta Mine nel South Dakota e Seward Peninsula in Alaska (Usa), Llallagua nel dipartimento di Oruro (Bolivia), Cinovec (Zinnwald) nella Repubblica Ceca, Zeehan in Tasmania, Wheal Rock presso Saint Agnes in Cornovaglia. 
La stannite è segnalata in tracce anche in Sardegna.