domenica 6 gennaio 2008

NETTUNITE o NEPTUNITE (Silicati - Silicates)


I cristalli della nettunite sono prismatici, facilmente sfaldabili, allungati e ben terminati. Spesso sono anche molto nitidi, lucenti e riuniti in belle druse. Il colore è nero, con riflessi interni di una tonalità rosso-bruno scura. Può contenere anche altri elementi (potassio, litio e manganese): quando il manganese prevale sul ferro, si ha la varietà MANGANONETTUNITE.


CARATTERI DIAGNOSTICI - La nettunite è un minerale insolubile nell’acido cloridrico e facilmente fusibile.

ORIGINE - Si rinviene nelle pegmatiti alcaline, nelle sieniti nefeliniche e, con natrolite e benitolite, in serpentiniti alterate.

GIACIMENTI - I campioni della miglior qualità provengono da una miniera posta alle sorgenti del fiume San Benito, nell’omonima contea della California. Il minerale è reperibile anche nel Nuovo Galles del Sud (Australia), a Nasarsuk (Groenlandia) e nella penisola di Kola (Russia).

La MANGANONETTUNITE proviene dal Mont Saint Hilaire, nel Québec (Canada).





ORDINE ALFABETICO DI TUTTI I MINERALI
A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Z