lunedì 18 giugno 2018

VERMICULITE - Silicati (Silicates)



VERMICULITE

(Mg, Fe, Al)3(OH)2(Al, Si)4O10*Mg0,32*4H2O

CLASSE - SILICATI
SISTEMA - Monoclino
DUREZZA - 1 - 2
DENSITA' - 2,1 - 2,7
SFALDATURA - Perfetta
FRATTURA - No, è flessibile
COLORE - Incolore, verde, bruno
COLORE DELLA POLVERE - Verdastro
LUCENTEZZA - Madreperlacea

Cristallizza di solito in veste di minutissime scaglie, ma talora anche di distinti cristalli lamellari a contorno pseudoesagonale, teneri, pieghevoli, incolori oppure gialli, verdi o bruni, dotati di lucentezza madreperlacea.

CARATTERI DIAGNOSTICI - Le lamine di vermiculite, riscaldate rapidamente a circa 300 °C, perdono acqua, che si trasforma in vapore, e si sfogliano, espandendosi (anche 25 volte il volume originario) in direzione perpendicolare ai piani di sfaldatura e assumendo forme contorte di aspetto vermiculare.

ORIGINE - È un prodotto secondario derivante dall'alterazione idrotermale della mica biotite, sulla quale è spesso pseudomorfa. Talora si trova nella zona di contatto tra rocce intrusive acide e rocce basiche o ultrabasiche. In minutissime scaglie compare anche in numerosi depositi argillosi, dei quali rappresenta il costituente principale.

GIACIMENTI - Importanti depositi si hanno a Libby nel Montana, a Macon nel North Carolina e in altre località statunitensi. Ricchi giacimenti sono presenti anche in Australia Occidentale, Transvaal, Kenya, Ontario e Québec (Canada).

USI - La vermiculite è un importante minerale industriale; sottoposta a parziale cottura, dà un prodotto molto leggero, utilizzato come isolante nell'edilizia. Trova impiego anche nell'industria delle materie plastiche, dei colori e della carta.




Nessun commento: