venerdì 24 ottobre 2014

SALGEMMA (Alite) - Alogenuri (Halite - Halides)


SALGEMMA
NaCl
Sistema - Cubico
Durezza - 2,0
Densità - 2,1 - 2,2
Colore - Incolore, allocromatico
Lucentezza - Vitrea


Il salgemma cristallizza quasi esclusivamente in cubi, che spesso assumono una tipica conformazione - detta "a tramoggia" - consistente in una spiccata concavità delle facce del cristallo: tale fenomeno si verifica se la velocità di accrescimento di quest'ultimo, anziché risultare uniforme, è massima lungo gli spigoli e minima al centro delle facce. 
Il salgemma può essere, tuttavia, anche compatto o granulare. 
Trattandosi di un tipico minerale allocromatico, assume varie tonalità: oltre che incolore, può essere infatti nerastro per impurezze bituminose, oppure rosato, rosso o grigiastro, rispettivamente per inclusioni di sottilissime alghe, di ematite e di idrossidi di ferro. 
Il più frequente colore azzurro o violaceo, spesso distribuito in modo non uniforme sul cristallo, sembra invece originato da fenomeni di radioattività naturale. 
Vitreo, trasparente o traslucido, il salgemma è tenero, leggero e fragile, oltre che perfettamente sfaldabile in cubi.

CARATTERI DIAGNOSTICI - La principale caratteristica del salgemma è la facile solubilità in acqua, alla quale dà un gradevole sapore salato, non paragonabile a quello amaro e disgustoso prodotto dai sali di potassio e di magnesio.

ORIGINE - Si trova in depositi sedimentari derivati dall'evaporazione di acque saline di bacini chiusi, depositi che si rinvengono in rocce di diversa età geologica, raggiungendo talvolta estensioni e spessori molto consistenti. Piccole quantità del minerale, inoltre, hanno origine anche dalla sublimazione diretta di emanazioni vulcaniche.

GIACIMENTI - In Italia sono noti i giacimenti di salgemma di Volterra (Pisa) e quelli di varie località della Sicilia, soprattutto Cammarata e Racalmuto (Agrigento) e Calascibetta (Enna). 
Enormi depositi del minerale sono stati sfruttati a Stassfurt, in Sassonia, nel Salisburghese, in Austria, e soprattutto a Wieliczka, in Polonia. 
Altri giacimenti famosi si trovano in Svizzera (Bex, nel Cantone di Vaud), in Francia (Lorena) e in Spagna (Catalogna).
Al di fuori dell'Europa, importantissimi sono i depositi statunitensi di Louisiana, Kansas, Arizona e California, nonché quelli di Perù e Argentina.

USI - Il cloruro di sodio, sia ricavato dalle saline, sia estratto dalle miniere come salgemma, è un'indispensabile componente dell'alimentazione umana, oltre che un prezioso conservante alimentare. 
Nell'industria chimica si utilizza per ottenere sostanze quali la soda, la soda caustica e I'acido cloridrico.


ORDINE ALFABETICO DI TUTTI I MINERALI
A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Z
     



Nessun commento: