giovedì 18 febbraio 2016

ARTINITE - Carbonati (Carbonates)

   
ARTINITE
Mg2CO3(OH)2*3H2O

SISTEMA: Monoclino
DUREZZA:  2,5
DENSITÀ: 2
SFALDATURA: Perfetta
COLORE: Bianco-grigiastro
COLORE DELLA POLVERE: Bianco
LUCENTEZZA: Da vitrea a sericea

L'artinite è un minerale piuttosto raro che cristallizza nel sistema monoclino; si presenta sotto forma di piccoli fasci formati da esili aghi, oppure in forma di venule o di croste a struttura fibroso-raggiata. Ha colore bianco-grigiastro e lucentezza sericea.

CARATTERI DIAGNOSTICI - E solubile, con viva effervescenza, nell'acido cloridrico diluito; per riscaldamento perde acqua.

ORIGINE - La genesi del minerale è dovuta ad alterazione di rocce serpentinose, provocata da acque carbonicate.

GIACIMENTI E USI - L'artinite venne scoperta nelle cave di amianto della Val Brutta (Val Malenco, Sondrio). Sempre associata a rocce serpentinose, si trova al Monte Fobè in Valle d'Aosta, al Monte Ramazzo in Liguria e a Viù in provincia di Torino. 
Con idromagnesite è presente nei marmi della bassa Val Seriana. 
Il minerale e presente nelle serpentine della Serbia e della Stiria. Negli Stati Uniti, associata a brucite e idromagnesite, compare nelle rocce ultrabasiche di Luning nel Nevada, di Hoboken nel New Jersey e del Vermont.

L'artinite ha esclusivamente significato scientifico e collezionistico.




Nessun commento: