sabato 23 gennaio 2016

MOLIBDENITE (Molybdenite) - Solfuri - Sulphides



MOLIBDENITE
  
MoS2

SISTEMA: Esagonale
DUREZZA:  1,0 - 1,5
DENSITÀ: 4,6 - 5,0
SFALDATURA: Perfetta
FRATTURA: Scagliosa
COLORE: Grigio piombo
COLORE DELLA POLVERE: Grigio-verdastro
LUCENTEZZA: Metallica

La molibdenite si presenta in forme tabulari a contorno esagonale, talvolta così sottili da assumere un aspetto decisamente lamellare. Le lamelle, inoltre, sono spesso ondulate, contorte o arricciate, prive di un evidente contorno cristallino. 
Il minerale è opaco e ha colore grigio piombo tendente all'azzurrino, con viva lucentezza metallica, molto tenero, è untuoso al tatto e pesante.
Presenta una perfetta sfaldatura basale e, in lamine sottili, è flessibile benché non elastico.

CARATTERI DIAGNOSTICI - Per la forma esagonale dei cristalli e la bassissima durezza, la molibdenite può essere confusa con la grafite; per riconoscerla, tuttavia, basterà tracciare con il campione una striscia su un foglio di carta bianca o su un pezzo di porcellana porosa: quella della grafite sarà invariabilmente grigio-nera, mentre quella della molibdenite apparirà grigio-verdastra.

ORIGINE - Specie piuttosto comune e diffusa, si trova preferibilmente in filoni idrotermali di alta temperatura, spesso associata a mineralizzazioni stannifere, cuprifere e wolframifere. 
È tuttavia frequente anche nei graniti e nelle pegmatiti.

GIACIMENTI - In Italia la molibdenite è stata scoperta in numerose località: tra queste, Traversella (Torino), l'Alpe Machetto (Biella), Baveno e Premia (Verbania), Cuasso al Monte (Varese), il Monte Mulat, vicino a Predazzo (Trento), Zovon, nei Colli Euganei (Padova), e Bivongi (Reggio Calabria). È presente anche in diverse miniere in provincia di Cagliari. 
All'estero buoni campioni cristallizzati provengono da Arendal, in Norvegia, Azegour, in Marocco, Queensland, in Australia, e soprattutto dal distretto di Temiskaming e Aldfield Township nel Québec (Canada). 
Un giacimento sfruttato industrialmente è quello di Climax (Colorado, Usa).

USI - Dalla molibdenite si ottiene il molibdeno, metallo utilizzato soprattutto nella fabbricazione di leghe speciali. Grazie alla sua bassissima durezza e alla spiccata untuosità, la stessa molibdenite trova impiego come lubrificante a secco, adatto anche alle alte temperature.




ORDINE ALFABETICO DI TUTTI I MINERALI
A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Z




Nessun commento: