lunedì 20 ottobre 2014

ZIRCONE - Silicati (Zircon - Silicates)


ZIRCONE
ZrSiO4
Sistema - Trigonale
Durezza - 6,5 - 7,5
Densità - 4,55 - 4,67
Colore - Incolore (allocromatico)
Lucentezza - Da vitrea a subadamantina


Lo zircone contiene uranio e torio, elementi in grado di emettere particelle alfa durante il proprio decadimento radioattivo e di causare quindi la parziale distruzione della struttura del reticolo cristallino di questa gemma. Per questo motivo, si è soliti distinguere gli zirconi integri, a normale cristallinità, da quelli il cui reticolo è stato trasformato, a causa del bombardamento radioattivo, in una struttura amorfa. 
Gli zirconi integri sono considerati "di tipo alto", mentre gli altri, di solito traslucidi od opachi, vengono detti "di tipo basso". 
I primi, generalmente trasparenti, bruno-aranciati, rossastri, verdastri, azzurri e incolori, sono utilizzati in gioielleria. 
I cristalli di zircone hanno abito prismatico tozzo a sezione quadrata; le estremità sono spesso terminate da facce di bipiramide; più rari sono i cristalli allungati o esclusivamente bipiramidati. 
La lucentezza è tipica, da vitrea a subadamantina. 
Gli zirconi hanno sfaldatura indistinta, frattura concoide ed elevata fragilità.
La colorazione degli zirconi, essenzialmente dovuta a elementi radioattivi e alle "terre rare", è particolarmente sensibile ai trattamenti termici, grazie ai quali si possono ottenere bellissimi zirconi blu o aurei partendo da cristalli bruno-rossastri.

CARATTERI DIAGNOSTICI - Alcuni zirconi sono fotosensibili, cioè sbiadiscono durante I'esposizione alla luce e recuperano la loro colorazione quando vengono posti nuovamente al buio.

ORIGINE - Gli zirconi sono comuni in buona parte delle rocce ignee, soprattutto di tipo granitico, e nelle loro derivate metamorfiche. Cristalli di discrete dimensioni si formano nelle pegmatiti. 
I principali giacimenti gemmologici sono di origine secondaria.

GIACIMENTI - Giacimenti di interesse gemmologico si trovano nelle ghiaie alluvionali di Sri Lanka, Birmania e Thailandia. Begli esemplari di zircone provengono inoltre dall'Australia, dagli Urali e dalla Norvegia. 
In Italia sono stati trovati pochi cristalli nerastri a Olgiasca (Como).

USO GEMMOLOGICO - Esclusi quelli incolori, gli zirconi sono solitamente tagliati in forme ovali o rotonde con tagli misti o a brillante, modificato mediante I'aggiunta di più file di faccette, soprattutto sul padiglione.




ORDINE ALFABETICO DI TUTTI I MINERALI
A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Z
     




Nessun commento: