domenica 12 luglio 2009

ROCCE_M - N - O - P - Q - R - S - T (Rocks)

MARMI
Rocce calcaree ricristallizzate per azione metamorfica. Se i calcari origi­nari erano impuri, oltre alla calcite si formano anche minerali accessori, soprattutto silicati di calcio. Con l'aumento della quantità di tali minerali i marmi passano a calcefiri.

MELAFIRI
Rocce basaltiche paleovulcaniche, di età precedente all'era Terziaria. Le cavità primarie della roccia sono in genere rivestite da quarzo, calcedo­nio, cloriti e zeoliti. Le rocce analoghe più recenti sono i basalti.

METASCISTI
Scisti, migmatiti e altri tipi di rocce metamorfiche di cui non si riconosce la roccia originaria, inglobati in rocce metamorfiche sicuramente derivate da rocce sedimentarie (parascisti) o eruttive (ortoscisti).

MICASCISTI
Scisti micacei generalmente quarzosi, di metamorfismo regionale di me­dio e alto grado, derivati da rocce argillose; rappresentano un grado di metamorfismo più avanzato delle filladi; hanno tessitura scistosa molto netta. Per il minerale caratteristico si distinguono con un aggettivo: mica­scisti granatiferi, sillimanitici, anfibolici, grafitici ecc.

MIGMATITI
Rocce miste costituite da una parte di rocce metamorfiche, e da una par­te granitica o aplitica.

MILONITI
Rocce di rnetamorfismo di dislocazione, che hanno subito trasformazioni più profonde di quelle delle cataclasiti. La composizione mineralogica è varia, dipendendo dalle rocce attraversate dalla zona di frattura in cui esse si formano.

MONZONITI
Rocce intrusive a struttura ipidiomorfa, caratterizzate da feldspato potassico e plagioclasio più o meno nella stessa quantità, da pirosseni, biotite e anfiboli.

NEFELINITI
Rocce filoniane e effusive laviche, ultrabasiche, prive di feldspati, con nefelina e augite.

NORITI
Gabbri a plagioclasi e pirosseno rombico predominanti: si distinguono inoltre noriti oliviniche con olivina; raramente le noriti non oliviniche pos­sono contenere piccole quantità di quarzo (noriti quarzifere).

OFIOLITI
Associazione di rocce eruttive e metamorfiche (diabasi, spiliti, gabbri, serpentine, prasiniti, anfiboliti) derivate da magmi basici.

OSSIDIANE
Rocce vulcaniche costituite essenzialmente da vetro (silice) nerastro non cristallizzato a causa del rapido raffreddamento del magma.

PEGMATITE
Roccia intrusiva, quarzoso-feldspatica caratterizzata da grossi cristalli. Spesso è ricca di minerali particolari, che si formano nella fase pegmati­tica del consolidamento di un magma, quando si è arricchito in compo­nenti volatili e in elementi non fissati nei cristalli dei minerali formati.

PERIDOTITI
Rocce intrusive ultrabasiche a struttura completamente cristallina, com­poste prevalentemente da olivina e, subordinatamente, da pirosseni. Quando contengono biotite o anfiboli si distinguono con l'aggettivo del minerale caratteristico in peridotiti micacee, anfiboliche ecc.

PICRITI
Rocce effusive ultrabasiche ricche in olivina, con minore quantità dì pi­rosseno e anfibolo con biotite; corrispondenti effusive delle peridotiti, se­condo alcuni delle duniti.

PORFIDI
Rocce effusive a struttura porfirica con fenocristalli di feldspato potassi­co, plagioclasi, quarzo. Si distinguono porfidi quarziferi e non quarziferi. I porfidi quarziferi corrispondono per composizione a rioliti-daciti; i non quarziferi o ortofiri, a trachiti. Dato che i magmi acidi sono viscosi e le lo­ro lave non si espandono facilmente, i porfidi quarziferi in vasti espandi­menti sono interpretati come ignimbriti dal punto di vista genetico. Il ter­mine porfido si usa più propriamente per indicare rocce subvulcaniche a composizione granitica, granodioritica, sienitica e nefelinica, e si defini­sce con l'aggettivo della roccia a composizione corrispondente (esempio: por­fido granitico).

PORFIRITI
Rocce subvulcaniche a struttura porfirica,: neutre o neutre-acide, di com­posizione corrispondente a dioriti quarzifere, dioriti, monzoniti.

PRASINITI
Rocce di metamorfismo di basso e medio grado costituite da plagioclasio sodico e cloriti, con anfiboli, epidoti e altri minerali; la tessitura è scistosa, più o meno pronunciata, spesso occhiatina per i maggiori cristalli di plagioclasio.

QUARZITI
Rocce metamorfiche massicce, ricche in quarzo, in genere derivate dal­le ricristallizzazioni di siltiti (rocce sedimentarie simili alle arenarie, ma con granuli più piccoli).

RIOLITI
Rocce effusive acide a struttura microcristallina o vetrosa, di composizio­ne simile ai graniti. Sono costituite in prevalenza da quarzo, feldspato po­tassico, in minor quantità da plagioclasi e biotite. Le rioliti alcaline sono più ricche in feldspati alcalini, di composizione analoga ai graniti alcalini. Le rioliti sono chiamate anche lipariti.

SCISTI
Rocce metamorfiche a tessitura scistosa. Gli scisti cristallini in senso stretto sono rocce di metamorfismo regionale di medio e basso grado, ricche in cristalli lamellari di miche o aciculari di anfiboli o pirosseni con granati, feldspati, quarzo e altri silicati, spesso macrocristallini. Sono divi­sibili in lamine o «fogli» a composizione mineralogica simile. Derivano sia da rocce sedimentarie che eruttive.

SERPENTINE
Rocce metamorfiche o eruttive autometamorfiche a composizione ultra­basica, composte in prevalenza di serpentini (crisotilo, antigorite) e altri silicati di Mg.

SIENITI
Rocce intrusive a feldspati alcalini, sodici o potassici, in minore quantità plagioclasi e minerali femici: pirosseni, anfiboli, eventualmente biotite.

SKARN
Rocce di metamorfismo di contatto derivate generalmente dà calcari e dolomie; sono arricchite in Fe, Mg, Si, AI, con granati ferriferi e altri minerali che possono costituire giacimenti utili.Nella pagina seguente, granato e mica muscovite (riconoscibile per l'abito lamellare) in una roccia pegmatitica.

SPILITI
Rocce effusive molto ricche in sodio, basiche, a plagioclasi acidi (albite), cloriti, epidoti, e altri minerali.

TEFRITI
Rocce effusive laviche alcaline a plagioclasi, feldspatoidi, pirosseni.

TERALITI
Rocce intrusive caratterizzate dall'associazione di plagioclasio, feldspa­toidi in forte percentuale, uno o più minerali femici abbondanti, tra cui oli­vina.­

TONALITE
La tonalite è una roccia ignea intrusiva felsica, con tessitura faneritica. Il feldspato è presente come plagioclasio (tipicamente andesina o oligoclasio). Il quarzo è almeno il 20% della roccia. La roccia prende il nome per la sua cospicua presenza sul Passo del Tonale, in Val di Sole (Trentino-Alto Adige). Le tonaliti si trovano anche in Val Fredda e al Lago della Vacca, alle falde occidentali del Cornone di Blumone, nel massiccio dell' Adamello.

TRACHITI
Rocce effusive laviche acide alcaline, generalmente a struttura porfirica, caratterizzate da feldspato potassico (sanidino), plagioclasi in minor quantità, e minerali femici.

TUFI
Rocce derivate dall'accumulo dei proietti vulcanici (ceneri e lapilli) con­solidati. La loro composizione è molto variabile. Possono essersi formate sia in ambiente subaereo sia sottomarino.



ORDINE ALFABETICO DI TUTTI I MINERALI
A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Z

1 commento:

YBrussel ha detto...

As palavras e os sons ... :)

Bacio