domenica 30 dicembre 2007

ORPIMENTO - ORPIMENT (Solfuri - Sulphides)

Clicca immagine per ingrandire

ORPIMENTO

L'orpimento si presenta in cristalli tabulari o prismatici allungati i quali, talvolta, possono raggiungere dimensioni ragguardevoli (5 centimetri e oltre di lunghezza). Normalmente, tuttavia, si trova in masse costituite da aggregati fogliacei, colonnari, reniformi oppure granulari.
L'orpimento ha un bel colore giallo dorato, tendente al giallo aranciato nei cristalli. 
La sua lucentezza è resinosa e perlacea sulle superfici di sfaldatura. 
È abbastanza pesante ma molto tenero.

CARATTERI DIAGNOSTICI - Caratteristica è la facilissima sfaldatura in lamine trasparenti e flessibili.

ORIGINE - Si forma nei filoni idrotermali mineralizzati di bassa temperatura, nelle fumarole vulcaniche e quale prodotto di alterazione di altri minerali di arsenico, in particolare il realgar.

GIACIMENTI E USI -  In Italia l'orpimento si rinviene in vari luoghi, anche se in scarsa quantità e sempre associato a realgar. È stato trovato ad esempio a Viozene, presso Ormea (Cuneo), in Val Malenco (Sondrio), in rocce bituminose lungo il Rio Sciaid, vicino a Tarvisio (Udine), sul Monte Amiata (Grosseto) e nella solfatara di Pozzuoli (Napoli).
È usato per l'estrazione dell'arsenico.





1 commento:

Raggio di sole ha detto...

Buongiorno Loris...lo sai che trovo interessante anche questo blog sulle pietre ?........mi piace sempre sapere qualcosa di nuovo....mi piace imparare.......complimenti e buona giornata.....un bacio......