giovedì 4 dicembre 2014

OLIVINA (Forsterite, Favalite, Peridoto, Crisolito) - Silicati (Olivine - Silicates)

Olivina (Peridoto)

OLIVINA

(Mg, Fe,)2SiO4

Sistema - Rombico
Dureza - 6,5 - 7,0
Colre - Verde
Lucentezza - Vitrea, grassa

L'olivina è una soluzione solida di forsterite e di fayalite (Fe2SiO4). 
L'abito cristallino del minerale è molto vario: nelle rocce intrusive sono frequenti i granuli a contorni irregolari, in quelle effusive sono più comuni gli individui idiomorfi (cioè con forma propria), con aspetto prismatico o tabulare. 
Il colore va dal verde oliva tipico (da cui il nome di olivina) al verde-giallastro, al verde scuro, al giallo-brunastro, al nero e, per alterazione, anche al rosso. 
Le proprietà fisiche, quali il peso specifico e la fusibilità, variano con il variare della composizione chimica. 
L'olivina è soggetta ad alterarsi sia per azione di soluzioni acquose circolanti in profondità, sia per azione in superficie dell'acido carbonico. L'alterazione più frequente è quella in serpentino, che può così presentarsi con l'abito cristallino dell'olivina (pseudomorfosi).

CARATTERI DIAGNOSTICI - Trattata con acido cloridrico, forma una massa gelatinosa.

ORIGINE - La genesi di questo noto, diffuso e abbondante minerale è quasi sempre magmatica, raramente di contatto. È il componente essenziale e caratteristico delle peridotitì, rocce eruttive ultrabasiche.

GIACIMENTI - Belle cristallizzazioni si trovano nell'isola egiziana di Zabarjad (Mar Rosso), nello Stato di Minas Gerais (Brasile), nel Queensland (Australia) e nelle isole Far Øer. Altre località famose sono in Arizona, New Mexico e Norvegia.
In Italia è presente in bei cristalli nei proietti vulcanici del Vesuvio. Cristalli limpidi di un bel verde brillante sono stati rinvenuti in Val Malenco (Sondrio) e al Monte Padria (Sassari). Basalti olivinici sono quelli dell'Etna, mentre gabbri olivinici affiorano presso Sondalo (Sondrio).

USO GEMMOLOGICO - Le olivine più adatte all'uso gemmologico hanno una composizione forsteritica, cioè contengono il 10-15 % di ferro e l'85-90 % di magnesio: sono conosciute con i nomi di peridoto e di crisolito
Vengono impiegati molti tipi di taglio: in genere, però, si prediligono le forme ovali, o comunque arrotondate, con molte faccette. Talvolta si usa il taglio a brillante. 
Questa gemma è poco adatta a essere montata sugli anelli, in quanto si rovina facilmente con l'uso.


Olivina (Forsterite)


Nessun commento: