giovedì 22 gennaio 2015

FOSGENITE - Carbonati (Phosgenite - Carbonates)



FOSGENITE

Pb2CO3Cl2

SISTEMA - Tetragonale
DUREZZA - 2,5 - 3,0
DENSITA' - 6,0 - 6,3
COLORE - Incolore, allocromatico
LUCENTEZZA - Grassa o subadamantina


I cristalli, molto ricercati dai collezionisti, hanno abito prismatico tozzo o tabulare; sono trasparenti e hanno lucentezza adamantina. 
Il colore è grigio-biancastro o bruno-giallognolo per impurezze. 
La fosgenite ha sfaldatura prismatica e pinacoidale perfetta, si riga con facilità e ha un elevato peso specifico.

CARATTERI DIAGNOSTICI - Si scioglie in acido cloridrico e fonde al cannello ferruminatorio. Alcuni campioni, se vengono esposti a luce ultravioletta a radiazione lunga, assumono una bella fluorescenza gialla.

ORIGINE - La fosgenite si forma come prodotto di alterazione della galena, dove questa è venuta a contatto, in particolari condizioni, con acque salmastre.

GIACIMENTI - Il minerale si rinviene a Laurion in Grecia, a Tarnowitz in Slesia (Polonia), a Tsumeb in Namibia (Africa) e a Matlock nel Derbyshire (lnghilterra); in grandi masse si rinviene nella Terrible Mine, in Colorado (Usa).

In molti musei mineralogici si possono ammirare i bellissimi cristalli trasparenti di fosgenite provenienti dalle miniere di Monteponi e Montevecchio in Sardegna.



Nessun commento: